Strozzapreti al Pesto di Ravanelli

Gloria
Gloria – Forlì (FC)
Tutte le ricette di Gloria
Portata Primo
Preparazione 30 minuti
Condividi

Ingredienti (per 2 persone)

Farina 00 (400 g)
Acqua (200 ml circa)
Foglie di ravanelli (2 mazzi)
Pinoli (100 g) o altra frutta secca
Parmigiano-reggiano grattugiato (3 cucchiai)
Olio extra vergine di oliva (q.b.)

Preparazione

  • 1

    Preparare l'impasto degli strozzapreti. Versare la farina a fontana su un tagliere, aggiungere l’acqua poco per volta e mischiare con una forchetta prendendo sempre più farina dai lati. Quando l'impasto diventa più denso impastare con le punte delle dita e poi con le mani fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Lasciare riposare per 30 minuti sotto una ciotola o nella pellicola.

  • 2

    Preparare il pesto nell'attesa. Pulire i mazzi di ravanelli e separare le foglie dai ravanelli. Centrifugare le foglie come per l'insalata e asciugarle con uno strofinaccio pulito. Mettere le foglie in un contenitore per frullatore a immersione o per tritatutto, poi aggiungere la frutta secca, il parmigiano grattugiato e 3/4 cucchiai di olio. Iniziare a frullare ed aggiungere olio per ottenere una consistenza cremosa. Assaggiare ed aggiustare di parmigiano come a proprio gusto.

  • 3

    Formare gli strozzapreti. Riprendere l'impasto e stendere una sfoglia spessa circa mezzo centimetro. Tagliare a strisce larghe circa un cm e lunghe circa 15 cm e arrotolarle tra i palmi delle mani senza fare troppa pressione per creare la forma dello strozzaprete.

  • 4

    Creare il piatto. Portare a bollore una pentola di acqua, aggiungere il sale e cuocere gli strozzapreti 5-6 minuti. Scolare la pasta e condirla con il pesto precedentemente preparato.

Parola di Chef

Gloria Gloria

Le foglie di ravanelli spesso vengono buttate, invece preparare questo pesto è molto semplice ed è possibile anche porzionarlo e congelarlo. Le foglie sono piuttosto saporite quindi, a differenza del basilico, si prestano bene anche con frutta secca dal sapore più deciso, come noci o nocciole.