Bustrengo di Cesena

Laura
Laura – San Cesario Sul Panaro (MO)
Tutte le ricette di Laura
Bustrengo di Cesena
Portata Dessert
Preparazione 90 minuti
Condividi

Ingredienti (per 6 persone)

Uvetta sultanina (50gr) morbida
Fichi secchi (50gr) morbidi
Cioccolato fondente in polvere (70gr) circa
Miele millefiori (3cucchiai) meglio fiori di arancia
Uova (3) tuorlo e albume
Farina bianca (200gr) tipo00
Farina di mais (100gr) finissima
Pangrattato fine (50gr)
Lievito per dolci (1bustina) circa 16gr
Burro (60gr) morbido
Pinoli (40gr) tritati fini
Mandorle pelate o a scaglie (40gr) tritate fini
Nocciole pelate (40gr) tritate fini
Latte parzialmente scremato (1bicchiere) A temperatura ambiente
Limone non trattato (1) buccia grattugiata
Sale fino (1pizzico)
Mela golden (1) sbucciata e mondata

Preparazione

  • 1

    Preparare tutti gli ingredienti tritati insieme in una terrina (pinoli, mandorle, nocciole ed unire con tutte le farine ed il cioccolato in polvere. A parte sbattere le uova (sia tuorlo che albume) e quando sono ben emulsionate aggiungere il pizzico di sale ed il burro ammorbidito, poi unire il tutto alle farine nell'altra ciotola.

  • 2

    Mescolare bene ed aggiungere il miele, la buccia grattugiata del limone e man mano il latte. Continuare a mescolare ed aggiungere il pangrattato (pane grattugiato) e la polpa della mela tagliata a piccoli dadini. Completare con uva sultanina e fichi morbidi tagliati a dadini piccolissimi ed il lievito in polvere. Lasciare riposare 5 minuti. In una teglia rettangolare foderata con carta forno versare il composto ed infornare in forno caldo tradizionale a 180 gradi per 40 o 50 minuti. Sformare solo quando freddo. Buon appetito!

  • 3

    Info: Se la farina di mais è a grana grossa io la trito finemente con macina caffè oppure con minipimer ed uso la farina rimacinata a pietra istantanea per polenta (risulta anche più digeribile). L'uvetta ed i fichi li faccio ammorbidire gia'tritati nel latte.

Parola di Chef

Laura Laura

È un piatto della tradizione che ho rielaborato perchè la mia famiglia ama il cioccolato fondente nei dolci e poco i pezzi di frutta secca. Quindi ho aggiunto cioccolato fondente in polvere e tritato finemente pinoli, mandorle, nocciole. Non ho usato il rum perchè non piace ai miei parenti. Poca mela rispetto la ricetta base perché piace più asciutta e che si sbricioli al tocco, non molliccia. In più c'è il lievito per dare sofficità.